Please enter your username and email address. Get new password
Register Now
x

Rig Rundown – Red Hot Chili Peppers’ Josh Klinghoffer

00

Chris Kies è a Rosemont, Illinois, all’ “Allstate Arena” dove ha incontrato Ian Sheppard, tecnico della chitarra per Josh Klinghoffer dei Red Hot Chili Peppers. In questo filmato vedremo e sentiremo cosa Josh sta attualmente usando nel tour 2012 di I’m With You, sono incluse delle Fender Stratocaster, una Gretsch White Penguin, un Marshall Major, un amplificatore Silvertone, e una pedalboard con più di 30 pedali di varie compagnie come Boss, Electro-Harmonix, Moog e tante altre.

Chitarre

Josh usa principalmente delle Stratocaster, a partire dalla Tobacco Sunburst del ’63 di proprietà di Chad Smith, usata per canzoni più vecchie come “Higher Ground” e qualsiasi cosa con una leva del vibrato. La sua Strato principale è una nera del ’66 con collo del ’68; usa anche una Strato Hardtail del 1974 nera, come riserva. Usa una Gretsch White Penguin per canzoni dell’era Californication come omaggio a Frusciante, una Gibson ES-335 dei primi anni 70 per “Universally Speaking” e una canzone di Neil Young, una Telecaster del ’67 regalatagli da Frusciante tempo fa, una Fender Jaguar del ’64 con colore customizzato, usata per canzoni più leggere, una Gibson Firebird a 12 corde con modifiche al battipenna e allo switch, una Fender Coronado a 12 corde in burnt orange (accordata un semitono sotto per “Breaking the girl”) e una replica “Fools Telemaster” in stile ibrido Tele/Jazzmaster. Usa corde D’Addario scalatura 0.10 – 0.46 su tutte le chitarre ad eccezione della White Penguin, che monta scalatura 0.11 – 0.49. Come plettro usa Dunlop Tortex da 0.60.

Amplificatori

Josh usa un sistema a tre amplificatori. Il vintage Marshall Major fornisce la base per il suo tono enfatizzando la gamma bassa, il Silvertone impostato ad un volume un po’ inferiore per i toni medi, e il Fender Super Six a volume ancora minore per la gamma degli alti. Tutti e tre gli amplificatori funzionano contemporaneamente e gli effetti passano per tutti e tre.

Pedali

Josh cambia la sua pedalboard continuamente, ma da quando l’abbiamo incontrato è rimasta immutata per qualche show. Alcuni pedali sono presenti per ricreare il suono usato in studio, altri invece sono presenti per divertimento e secondo l’ispirazione del momento. Il segnale entra in un accordatore Boss TU-2 che è seguito da: un Ibanez WH-10, un Boss DS-1 con la circuiteria modificata in stile Keeley, un Marshall Guv’nor, un Pigtronix PolySaturator, il Fuzz della Wilson Effects, un Boss Analog Delay, un Boss DD-3 ( con ripetizione sincopata), un Boss DD-3 (con interferenze in stile Radiohead), un Electro-Harmonix Deluxe Memory Man (con uno slapback corto), un Electro-Harmonix Deluxe Memory Man Tap Tempo (usato col pedale d’espressione), un Boss Vibrato (per “Suck my kiss”), un Boss CE-2, un secondo Boss CE-2 (impostato per uno sweep più ampio) , un Lastgasp Labs Cybertronic (filtro che rende gli alti “eterei”), un Moog Moogerfooger Low-Pass Filter, Line 6 FM4 ( per suoni simili a sintetizzatori), un Moog Moogerfooger 12-Stage Phaser (usato per “Throw Away Your Television” in unione al sintetizzatore sequenziale dell’ FM4), un Boss SG-1 Slow Gear, un Boss RV-5, un Electro-Harmonix Cathedral, un Electro-Harmonix Freeze, un Boss DD-6 (con ripetizione a cascata), un Electro-Harmonix Goly Grail, un Xotic Effects EP Booster, l’ Haze della Wilson Effects, un Lo-Tech-N-Fi-Bot Pocket Synth, un Line 6 DL4 (utilizzato come looper e campionatore di frasi tra una canzone e l’altra), un Bright Onion looper (utilizzato come kill switch), un Boss CS-2 Compressor, e il Framptone 3-banger.

I pedali sono collegati ad uno switcher della Bright Onion Pedals che permette a Sheppard di bypassare un’ intera pedalboard (ndr. I pedali sono distribuiti su tre pedalboard) o singoli pedali in caso di problemi, visto che Josh è piuttosto brusco quando accende e spegne i pedali.

Traduzione: Elsa Annunziata
Credits: Premier Guitar

0 thoughts on “Rig Rundown – Red Hot Chili Peppers’ Josh Klinghoffer”

Leave a Reply